prevenzione.Zero

Vacanze esotiche? Il vademecum per evitare disturbi intestinali

Aspettate questo momento da tutto l’anno, state ultimando le valigie e non vedete l’ora di partire ma, soprattutto, di arrivare. Panorami mozzafiato, spiagge cristalline, natura incontaminata e tanto, tanto relax. Le vacanze, si sa, sono in grado di rigenerare il corpo e lo spirito. Ma se riservassero anche spiacevoli sorprese, soprattutto per l’intestino?

In particolare, bisogna prestare molta attenzione alla diarrea del viaggiatore, un disturbo estremamente diffuso che colpisce i turisti. Tende a manifestarsi nei primi giorni di vacanza e tra i sintomi presenta febbre, crampi, scariche, nausea e vomito. Un modo davvero spiacevole di passare la vacanza, non trovate?

Eppure ci sono diverse precauzioni che è bene prendere per ridurre i rischi. In primis, evitate l’acqua corrente in qualsiasi forma. Lavate sempre le mani col sapone e, anche per lavarvi i denti, scegliete di usare l’acqua minerale. Attenzione al ghiaccio nei cocktail, assicuratevi sempre che provenga da acqua in bottiglia. Inoltre, se sarete in vacanza in casa, ricordate di cucinare i vostri cibi in acqua minerale, compreso il caffè del mattino. Riempite l’eventuale moka o macchinetta con l’acqua in bottiglia per evitare tutti i rischi.

Evitate cibi troppo crudi e freschi e prediligete quelli ben cotti. In caso di frutta e verdura fresche, consigliamo di lavarle bene con bicarbonato a uso alimentare prima del consumo.

Infine, non dimenticate di mettere in valigia Kaleidon Probiotic.

Con Lactobacillus Rhamnosus GG, per l’equilibrio della tua flora intestinale prima della partenza. Anche in vacanza è il tuo alleato in caso di squilibri intestinali tipici dello stress da viaggio.